Costruiamo insieme un futuro libero dal Cyberbullismo

La violenza è in tutto il mondo la prima causa di mortalità e invalidità per le donne di età compresa tra i 16 e i 44 anni. Nel 96% dei casi l'aggressore è una persona che detiene legami familiari con la vittima: marito, fidanzato, partner, padre. 10 milioni 485 mila donne, (pari al 51,8 %), hanno subito nell’arco della loro vita ricatti sessuali sul lavoro o molestie (Istat). Il fenomeno è trasversale alle classi sociali, all’età, alla cultura, alla provenienza geografica, ma non è trasversale ai generi, occupando l’uomo quasi sempre la posizione del carnefice e la donna quella di vittima.

FARE X BENE ha ben compreso come vi sia una stretta correlazione tra il fenomeno della violenza di genere e le forme di abusi tra pari, come bullismo e cyberbullismo, ciò confermato anche da un’indagine Istat del 2014: più del 50% dei ragazzi, tra gli 11 e i 17 anni, ha subito episodi di bullismo o cyberbullismo nei 12 mesi precedenti la ricerca.

Dall’indagine Ipsos “I ragazzi e il Cyberbullismo”, emerge che per i 2/3 dei minori italiani il cyberbullismo risulta principale minaccia per loro: più pericolosa della droga (55%) o del rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile (24%).
A seguito di quanto fin qui detto, possiamo affermare che tanto strada c’è ancora da fare nel campo della lotta alla violenza di genere.


FARE X BENE ha integrato gli interventi nelle scuole con incontri sui temi della violenza tra pari ed in particolare sul bullismo e il cyberbullismo, dando vita in tutta Italia al progetto CRESCERE X BENE, ideato per gli studenti delle scuole di ogni Ordine e grado. È un percorso di prevenzione primaria contro ogni forma di discriminazione, violenza,  abuso di genere e tra pari, come bullismo e cyberbullismo. CRESCERE X BENE si propone di affrontare il tema del rispetto di sè e degli altri diversi da sè, contrastare gli stereotipi di genere, far comprendere l’importanza del rispetto delle regole e risolvere i conflitti senza ricorrere alla violenza, dell’insensatezza degli stereotipi e della ricchezza che può derivare.

Il progetto, evolutosi di anno in anno dal lontano 2010, oggi conta centinaia di scuole coinvolte e centinaia di migliaia di ragazzi che ne hanno potuto godere.

Grazie a CRESCERE X BENE e alla pluriennale esperienza nei percorsi realizzati nell’ambito della sensibilizzazione, prevenzione e educazione all’affettività, FARE X BENE è entrato a far parte dell’Advisory Board di “Generazioni Connesse”, progetto coordinato dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR), che promuove strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani.

Per contrastare il fenomeno, FARE X BENE crea e progetta strumenti e interventi di prevenzione e educazione di medio e lungo periodo rivolte ai giovani, alle loro famiglie e agli educatori di riferimento, che agiscano culturalmente nel profondo, per evitare che queste violenze possano moltiplicarsi e permanere.
 

Strumenti e percorsi sono a titolo completamente gratuito per i beneficiari.


Se lavori a scuola come insegnante, educatore o dirigente, se sei un genitore scrivici a onlusfarexbene@gmail.com, ti terremo informato e ti racconteremo le attività che svolgiamo e i risultati raggiunti.